giovedì 25 marzo 2010

Come suonare un trillo al pianoforte




Il trillo è un abbellimento e come tale è di carattere brillante.

Esistono molti tipi di abbellimenti: glissando, gruppetti, mordenti appoggiature ecc.. ma il trillo è uno dei più difficili da eseguire.

Lo è perchè questo è dato dalla successione veloce di due note consecutive. Per esempio Do e Re ripetute molte volte in successione, oppure Sol-Lab , Mi e Fa, l'importante è che queste note siano consecutive, altrimenti si avrebbe un tremolo (il tremolo è uguale al trillo solo che si esegue con note che hanno un intervallo uguale o maggiore alla seconda eccedente).

Per eseguire in maniera corretta e senza stress un trillo c'è bisogno di tener conto di queste considerazioni:

  1. Non bisogna irrigidire l' avambraccio
  2. Bisogna suonarlo piano
  3. Bisogna che le dita rimbalzano sui tasti, facendo sì che la nota suonata serva poi come spinta per suonare la nota successiva.

Molti pianisti, non riescono a tenere un trillo per troppo tempo perchè lo suonano troppo forte, e di conseguenza si irrigidiscono subito. Il trillo, và suonato con scioltezza e disinvoltura.

Lascia che le tue dita rimbalzino sui tasti per far sì che ricevano la giusta spinta dai tasti.

Nessun commento:

Posta un commento