venerdì 23 aprile 2010

Lezione di pianoforte n.1 - Le note




Eccoci alla prima lezione di Pianoforte. In questa lezione ti verrà spiegato innanzi tutto quante sono le note musicali, e quali sono.
Le note sono 7 e sono: Do Re Mi Fa Sol La Si Do.
Poi, verrà spiegato che cos' è un pentagramma musicale: il pentagramma è il luogo in cui vengono scritte le note, e questo è formato da 5 righe orizzontali, che formano tra di loro 4 spazi.

All' inizio di ogni rigo musicale vi è sempre una chiave. Non esiste rigo musicale che non contenga una chiave all' inizio. La chiave è fondamentale e serve a farci capire come poter leggere le note all' interno del pentagramma.
Se ci troviamo in chiave di Sol (di violino i di canto) allora le note verranno lette in questo modo: Le note sulle righe, partendo dalla prima in basso, verso l' alto sono: Mi Sol Si Re Fa. Mentre le note sugli spazi, partendo dal prima spazio in basso fino all' ultimo in alto sono: Fa La Do Mi.

In questo modo avremo le note all' interno del pentagramma che sono: Mi Fa Sol La Si Do Re Mi Fa .Siccome le note musicali sono solo 7, e i tasti del pianoforte sono 88 sarà inevitabile che questa prima o poi si ripresenteranno sul pentagramma, come per esempio il primo Mi sul rigo e il Mi sul quarto spazio.

Talvolta è necessario anche dover scrivere le note al di sopra e al di sotto del pentagramma, poichè queste sono più acute o più gravi, percui ci avvaliamo dei tagli addizionali. Questi tagli, permettono di capire alla perfezione dove si trovi una nota (anche se è al di fuori del rigo).

Ecco un esempio di scala musicale con tagli addizionali:



Una scala musicale è una successione di suoni congiunti.

Infine, nel video si parla dei tasti neri, ovvero: Do# Re # Fa# Sol# La# . Sul pianoforte, oltre ai tasti bianchi, ci sono anche quelli neri. Questi tasti sono 5 (per ogni ottava), e hanno due tipi di denominazioni (in realtà ne hanno tre, poi vedremo). La prima:Do# Re # Fa# Sol# La# , e la seconda: Reb Mib Solb Lab Sib.

Avranno la prima denominazione se proseguiamo la scala in senso ascendente (a salire), ma avremo la seconda denominazione de proseguiamo la scala in senso discendente (a scendere).

Nella seconda lezione invece, parleremo della durata delle note.

21 commenti:

  1. Mi sembra tutto ok

    RispondiElimina
  2. Allora, non sto scherzando, ho trovato queste lezioni, per osa so dei tasti neri e dei tasti bianchi :-) e la mia "pianola" è in arrivo da ebay nei prossimi giorni... entro Natale vorrei fare un figurone.. viterrò aggoirnati. Intanto grazie per le lezioni

    RispondiElimina
  3. Apprezzo l'organizzazione e la nobiltà dell'iniziativa, ma avrei parecchie osservazioni da fare sulla didattica:
    1) la musica è un linguaggio, e va appresa dapprima per imitazione e quindi nel Vostro caso inizierei a spiegare la struttura della tastiera individuando li dove sono le note, il concetto di altezza e qualche esempio di come trovare una semplice melodia (il repertorio popolare è una fonte inesauribile!);
    2)dopo aver familiarizzato con lo strumento passerei in un secondo tempo all'alfabetizzazione musicale con pentagramma, chiavi e quant'altro...
    N.B. Una preghiera: SMETTIAMOLA CON MI SOL SI RE FA E FA LA DO MI, per chi non lo sa la chiave di violino è il sol3 (il sol centrale della tasiera del pianoforte per intenderci) che, posto sulla seconda linea, ci da proprio li l'altezza del sol, di conseguenza attraverso un procedimento diastematico in un batter d'occhio ci si può ricavare l'altezza di tutte le altre note nel rigo in chiave di violino, tra linee e spazi, senza imparare in maniera sterile mi sol si re fa ecc....
    Buon lavoro!!!

    RispondiElimina
  4. Ciao Francesco, concordo con te col fatto che non bisogna suddifivere le note fra gli spazi con quelle fra le righe. Eppure come BEN sai ci sono metodi e metodi di studiol. C' è chi insegnerà sempre l enote nelle righe e quello negli spazi e c'è chi prenderà come riferimento il Sol3, sono metodi!

    Per quanto riguarda l' individuare le note e capire la loro altezza è ben difficile che un principiante posso riuscire a ricavare una semplice melodia alla prima lezione.

    Se mai questo lavoro va effettuato a casa con calma e con vari tentativi.

    Quì spiego solo ciò che più o meno riesco ad insegnare, dando le nozioni di base a tutti. E' ovvio che non si diventa pianisti solo seguendo delle videolezioni senza mettere in pratica ciò che si ha appreso.

    Cordiali saluti,

    Christian

    RispondiElimina
  5. interessante .... molto molto interessante... grazie

    RispondiElimina
  6. Sei stato un grande nella risposta a Francesco... Tuo metodo è perfetto; riesci a chiarire tutti i miei dubbi; sto imparando tantissimo con te!
    Sei veramente un gentiluomo, un meraviglioso insegnante e un bravo pianista... BRAVO!

    Att.
    Chris

    RispondiElimina
  7. Grazie mille ancora per questi tuoi commenti. Mi fa piacere che tu ti trovi bene con queste videolezioni! ;)

    Christian

    RispondiElimina
  8. Io non so' voi ma ha me queste lezioni piacciono molto devo dire che mi sono avvicinato al piano grazie a voi ,non ho grandi pretese solo sodisfazione personale.Credo siamo la maggioranza! Amare la musica non vuol dire fare concerti!! Come il canto è piu' importante che venga dal cuore che non sia perfetto! Gli stonati forse non devono cantare?? FORZA CRISTAN!!Dax58

    RispondiElimina
  9. Sorry la vista fa brutti scherzi...FORZA CHRISTIAN!! Dax58

    RispondiElimina
  10. Ciao Dax58, grazissime di cuore per l'incoraggiamento e il sostegno. Sono davvero contento che apprezzi queste lezioni ;) . Un salutone e grazie 1000!

    RispondiElimina
  11. complimenti, è spiegato in modo semplice e chiaro

    RispondiElimina
  12. Niente da dire, solo Grazie Christian!! :-)

    RispondiElimina
  13. molto interessanti e creative queste lezioni e christian sei un pianista eccezionale , ma io vorrei imparare a leggere spartiti più complicati e nn ci riesco... ad esempio ho gli spartiti della canzone di celine dion "it's all coming back to me now" è davvero bella , ma già dal primo rigo ci sonoo tante f g c e pause e ave basse che nn so leggere nè suonare, potresti aiutarmi??? grazie mille da gloria94

    RispondiElimina
  14. Caio Christian sei un insegnante meraviglioso. Io sto seguendo da poco le tue lezioni che mi piacciono tanto e sto imparando tanto, e quando parlo di te con mio marito, ti chiamo con lui Maestro. Durante le prime lezioni sto notando che fai affidamento e ci esponi soprattutto del materiale didattico molto interessante preparato da te. e possibile averlo? se è possile, me lo manderesti nel mio indirizzo di posta? giusiamalamusica@gmail.com
    Grazie di tutto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! :) Sono contentissimo! Guarda... ancora qualche mese, perché sto preparando qualcosa di veramente unico..se avrai la pazienza di aspettare... Intanto inserisco la tua email nella mia lista delle News, così rimarrai in contatto con me ok?

      Riceverai una email di conferma dove dovrai cliccare sul link evidenziato :)

      Christian

      Elimina
  15. grazie christian molto utileeeeeeee :)

    RispondiElimina
  16. Sei un grande altro che gioca e suona con cristina !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si Lei dovrebbe zappare !!!

      Elimina
  17. scusate potete dirmi come si fa il do alto e quello basso sevo fare una canzone ma nn so da dove iniziare

    RispondiElimina
  18. batteria...tastiere love29 marzo 2016 19:31

    molto efficace

    RispondiElimina