venerdì 23 aprile 2010

Lezione di pianoforte n.10 - Gli Arpeggi



Gli arpeggi, insieme alle scale musicali, sono gli esercizi e i passaggi tecnici che più ritroveremo sul nostro cammino, ecco perchè è importantissimo eseguirli quotidianamente.

Ma cosa sono gli arpeggi? Gli arpeggi sono una successione di note derivanti dalla trasformazione da armonia a melodia di un accordo.

Gli accordi sono armonia e cioè un insieme di note suonate contemporaneamente.
Gli arpeggi sono melodia e cioè un insieme di note suonate in successione.

Potremmo quindi dire che gli accordi non sono nient' altro che delle scale velocizzate, poichè sono degli spezzettoni di scala e perciò un' ottava, la si completa più velocemente rispetto alle scale.

Per suonare gli arpeggi abbiamo bisogno di apposite diteggiature:

  • Mano destra su due ottave: 1 2 3 1 2 3, 5 3 2 1 3 2 1.
  • Mano sinistra su due ottave: 5 4 2 1 4 2, 1 2 4 1 2 4 1.
Prima di poter iniziare lo studio completo degli arpeggi, c'è bisogno di alcuni esercizi preparatori. Questi esercizi sono spiegati bene in questo articolo.

1° esercizio preparatorio
2° esercizio preparatorio



Il movimento da fare per suonare gli arpeggi è totalmente diverso da quello che si utilizza per suonare le scale. Se nelle scale basta solo un passaggio del pollice, negli arpeggi la situazione è differente. Infatti ci vuole sì il passaggio del pollice, ma ci vuole anche un buon movimento di polso e se è necessario anche di braccio. Infatti gli arpeggi sono più ampi delle scale e di conseguenza anche i nostri movimenti dovranno esserlo.

6 commenti:

  1. ciao cris, una domanda: ma bisogna suonare la stessa sequenza di note contemporaneanete con le due mani?

    RispondiElimina
  2. Ciao cris,prima di tutto grazie per quello che stai facendo,poi siccome suonicchio le tastiere vorrei sapere se questi esercizi vanno bene anche per le tastiere(pianole ecc)Grazie e ciao

    RispondiElimina
  3. Ciao! Grazie mille.. si si certo vanno benissimo! ;)

    Christian

    RispondiElimina
  4. Scusami Christian, ma quando al secondo passo si aggiungono a suonare le doppie note, queste il MI e il SOL bisogna suonarle contemporaneamente? Grazie per quello che fai. Ciao, Amleto

    RispondiElimina
  5. Buongiono sono Elena sono 4 anni che studio piano privatamente, per seguire tutte le sue lezioni che devo fare ?

    RispondiElimina