venerdì 23 aprile 2010

Lezione di pianoforte n.21 - Riconoscere la tonalità



Riconoscere la tonalità di un brano è molto importante per capire la struttura armonica di un brano e non solo.
Perciò, dobbiamo riuscire a capire il brano in che tonalità è.
Per farlo esistono moltissimi modi, quì di seguito ti elencherò solo il metodo più comune e sicuro.

Per prima cosa, devi guardare le alterazioni in chiave. Cosa sono queste? Sono quelle alterazioni poste subito dopo la chiave musicale (per es. chiave di violino) ma subito prima l' inidcazione di tempo (per es. 4/4).

Da queste alterazioni riusciamo a ristringere di molto le possibilità della tonalità del brano. Infatti, solo guardando queste riusciamo a stringere il cerchio in sole 2 possibili tonalità.

Perchè grazie alle alterazioni riusciamo a capire questo? Ogni scala musicale è formata da scala maggiore e scala minore. Ogni scala musicale ha un numero di alterazioni in chiave. Per esempio la scala di Do maggiorre non ha nessuna alterazioni in chiave (come la sua relativa mionore La minore), la scala di Sol maggiore ha un diesis (#) in chiave (come la sua relativa minore Mi minore ecc..) quindi, esistono solo 2 tipi di scale che possono avere le stesse alterazioni in chiave. Infatti, se nel brano non ci sono alterazioni, è scontato che il brano sia in Do maggiore o La minore, non ci sono altre soluzioni!

Ora però ci tocca capire il modo del brano (se è maggiore o minore). Per farlo basta ascoltare il brano. Se il brano è in tonalità maggiore, molto probabilmente ci ispirerà sensazioni di gioia e felicità, se il brano è in tonalità minore ci darà sensazioni di tristezza e malinconia.

Se il brano ci dà sensazioni di gioia, sarà sicuramente allora un brano in Do maggiore!

Ecco fatto!

Nessun commento:

Posta un commento