martedì 11 maggio 2010

Lezione di pianoforte n.23 - Delineare



Esistono moltissimi metodi per studiare un brano. Ognuno di noi è giusto che utilizzi quello più consono alle proprie caratteristiche e ai propri gusti. Perciò è bene conoscere tutti i metodi di studio per poterli mettere a paragone e magari per poterne utilizzare di più durante una seduta di studio.

In questa lezione è stato spiegato il delineare. Grazie a questo metodo riusciamo a semplificare un brano e a renderlo alla nostra portata. Delineare significa quindi rendere " lineare " tutto ciò che non lo è, un pò come " livellare ".

Come possiamo fare per delineare? Possiamo per esempio semplificare gli accordi della sinistra formati da 4 note, da note al di fuori dell' accordo, da accordi rivolti, in accordi sullo stato fondamentale.
Per esempio, se trovi sullo spartito originale le note Do-Re-Fa-La potrai suonare direttamente l' accordo di Re minore (Re-Fa-La), poichè Do-Re-Fa-La non è altro che un rivolto dell' accordo di settima minore di Re minore (Re-Fa-La-Do).

Un consiglio personale è quello di delineare solo l' accompagnamento poichè il canto (mano destra) è troppo importante per essere semplificato. Tuttavia ci sono casi in cui il delineare può essere applicato anche alla mano destra. E' il caso di terze, seste, quinte, seste con all' interno le terze, ottave con all' interno le terze o le seste. In questo caso, possiamo suonare solo la nota superiore (quella principale).

Alla fine dello studio delineato, cerca pian piano di riportare il pezzo alle proprie note reali. Per farlo, avrai bisogno di un bello studio a mani separate.

3 commenti:

  1. studiare con i ritmi e efficace??? potresti spiegarmi che effetto fa studiare coi ritimi??? grz=)

    RispondiElimina
  2. Qual'e' il titolo di questo pezzo? grazie

    RispondiElimina